ottobre 06, 2022

Se sei arrivato a questo articolo avrai sicuramente sentito parlare delle finestre del sonno dei bambini, ma cosa sono e perché sono importanti?


Le finestre del sonno rappresentano il tempo massimo che il tuo bambino può tollerare di restare sveglio tra un pisolino e l'altro (o tra l'ultimo pisolino e l'ora di andare a dormire). Questo tempo di veglia include le poppate, il cambio del pannolino e il tempo rimanente di "gioco". Le finestre del sonno si basano sull'età e sulle esigenze di sviluppo del tuo bambino, quindi cambieranno durante i primi anni del tuo bambino.


Comprendere le finestre del sonno e utilizzarle in modo appropriato è la chiave per il benessere generale e abitudini di sonno sane. Comprenderli ti aiuta a evitare che il tuo bambino arrivi a dormire troppo stanco; uno dei motivi principali per cui un bambino ha difficoltà ad addormentarsi. Trovare il momento giusto per mettere a dormire il tuo bambino aiuterà il tuo bambino ad acquisire indipendenza al momento di andare a dormire e lo porterà a dormire di più e a meno risvegli.

QUALI SONO LE FINESTRE SONNO CONSIGLIATE IN BASE ALL'ETÀ DEL BAMBINO?

  • 0-8 settimane: sveglio per 45-60 min
  • 2-3 mesi: sveglio per 90 minuti massimo
  • 3-6 mesi: sveglio per 2 ore al massimo
  • 6-9 mesi: sveglio per 3 ore al massimo
  • 9-12 mesi: sveglio per 3-4 ore al massimo
  • 12-18 mesi: sveglio per 5 ore al massimo

Nota: i bambini prematuri dovrebbero seguire la finestra di sonno adatta alla loro età.

Ricorda che queste informazioni sono solo una guida. Le finestre del sonno sono più un intervallo che un tempo fisso, dove va bene anche restare svegli un po' più a lungo o un po' meno.

L’importante è cercare di non superare regolarmente il tempo massimo di veglia consigliato. Ebbene, quando esageriamo, il bambino arriva stanchissimo al momento di andare a dormire, sarà più irritabile e farà più fatica ad addormentarsi.

I TRE PEZZI CHIAVE: FINESTRA DEL SONNO, ROUTINE E SEGNALI DEL SONNO

Tutti i bambini sono diversi, ma le finestre del sonno sono fondamentali affinché tutti i bambini possano dormire bene. Se utilizzato in combinazione con una routine "mangia-gioca-dormi", ti consente di rilevare e distinguere i segnali di fame e quelli di sonno e insieme ti aiuteranno a evitare un bambino eccessivamente stanco che lotta con il sonno.

Puoi iniziare essendo più severo con le finestre del sonno finché non sarai più in sintonia con i segnali di sonno del tuo bambino, poiché il tuo bambino potrebbe essere in grado di durare un po' più a lungo o un po' meno della media che abbiamo fornito come guida.

QUANDO CAMBIARE LA FINESTRA DEL SONNO?

Le finestre del sonno si allargano man mano che il bambino cresce e anche con l'avanzare della giornata. Quando sono più piccoli, variano solo da 15 minuti a mezz'ora, ma quando sono più grandi, da 1 a 2 ore.

Nella fase neonatale, è normale che il tuo bambino sia sveglio solo per la poppata, il cambio del pannolino, 2 minuti di "gioco", per poi tornare a dormire! Può sembrare che il loro tempo sveglio non sia mai abbastanza, ma man mano che invecchiano, anche le loro finestre di sonno aumenteranno!

Man mano che il tuo bambino cresce, ha bisogno di più tempo per essere sveglio e stimolato! Se il tuo bambino fa troppi sonnellini o sonnellini troppo lunghi per la sua età, questo può disturbare le sue notti e confondere l'ora di andare a dormire.

Se noti che ciò accade, è ora di estendere le finestre del sonno! Il modo migliore per farlo è allungare gradualmente la finestra di veglia del tuo bambino nell'arco di alcune settimane o un mese, mantenendolo lentamente sveglio per altri 10-15 minuti ogni pochi giorni.

Ma ricorda, tutti i bambini seguono una propria linea temporale unica, quindi presta molta attenzione all'orologio e ai segnali del tuo bambino e non allungare la finestra di sveglia se pensi che il tuo bambino non riesca ancora a gestirlo!

COME USARE LA GUIDA DELLE FINESTRE DEL SONNO? LA FLESSIBILITÀ INVECE DI UN PROGRAMMA RIGOROSO È LA CHIAVE

Usare gli orari delle finestre del sonno può essere più semplice che attenersi a una routine dettata da un orologio. Ad esempio, se il tuo bambino di 6 mesi si sveglia alle 7 del mattino e dovrebbe tornare a dormire (secondo la maggior parte delle routine, alle 9 e alle 11), cosa succede quando si sveglia alle 5:30-6 del mattino? Cosa succede se uno dei sonnellini è più breve del previsto?

Se in questo caso segui una routine basata sull'orologio, metterai a dormire un bambino che urla alle 19:00. Invece, se usi le finestre del sonno come guida, saprai che devi essere sveglio per circa 2 ore dopo il risveglio e che l'ora di andare a dormire dovrebbe essere tra le 18:00 e le 18:30.

Tieni sempre presente come si è evoluto il tuo sonno durante il giorno e anche negli ultimi giorni.

CASI PARTICOLARI ED ECCEZIONI

Di tanto in tanto, ci sono casi in cui sarà necessario accorciare (o eliminare completamente) le finestre di sonno e i normali tempi di veglia del bambino e questi sono:

  • Se il tuo bambino sta attraversando un periodo di crescita sostenuta,
  • Se il tuo bambino ha dormito male la notte, ha fatto dei sonnellini sbagliati e sta lavorando per recuperare il suo deficit di sonno o
  • Se il tuo bambino è malato e ha bisogno di più riposo.

 In genere, le finestre del sonno dovrebbero essere monitorate in modo più diretto rispetto ai segnali di stanchezza, ma in queste circostanze è meglio seguire i segnali di stanchezza del tuo bambino per aiutarlo a ottenere il riposo di cui ha attualmente bisogno.

Sappiamo che può volerci un po' di tempo per riconoscere i segnali di stanchezza del tuo piccolo, ma ti invitiamo a iniziare a notarli. Nel caso in cui non hai ancora letto il nostro articolo in cui parliamo di segnali del sonno, clicca qui .